top aree 2

DANNI DA AMIANTO

Già nel 1906 una sentenza torinese attestava la pericolosità dell’amianto per la salute dei lavoratori.

Si è poi messo a fuoco come l’asbesto fosse estremamente nocivo anche fuori dai luoghi di lavoro, quando immesso dalle industrie nell’ambiente oppure utilizzato nell’edilizia o per la realizzazione di altri prodotti.

Nonostante queste certezze scientifiche, si è permesso il suo impiego sino a tempi recentissimi.

Ad oggi l’amianto non solo rimane in circolazione, ma continua a mietere tantissime vite, complici i gravissimi ritardi nelle operazioni di bonifica.

Numerose sono le responsabilità coinvolte: dei datori di lavoro, delle industrie, delle istituzioni nazionali e locali.

Per la tutela dei diritti delle vittime dell’amianto a causa di esposizioni sul lavoro o ambientali i team “Responsabilità e risarcimenti” e “Lavoro” dello studio lavorano a stretto contatto.

Lo studio assiste in tutta Italia diversi famigliari di lavoratori vittime dell’amianto.

Il team

Avv. Marco Bona

Avv. Cristiana Actis Dato

Avv. Umberto Oliva

Avv. Giulia Oberto

Avv. Bianca Brosio